Sabato 11 maggio a Mirandola (MO) scuole e cittadini in festa per una sfida all’ultimo rifiuto elettronico

Mister Tred Day, la speciale giornata ambientale che trasforma il recupero di tantissimi rifiuti elettrici ed elettronici che “invadono” le nostre case in un concorso a premi per le scuole, è tornata ed è pronta a diventa un’entusiasmante festa green per l’intera città.

Dopo i grandi successi dell’edizione del 2014 a Carpi e San Possidonio, grazie alla quale sono stati recuperati (in soli 2 giorni) 9 tonnellate di RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e dell’edizione del 2015 a Medolla, Novi e Camposanto che si è chiusa con oltre 5.500 kg di rifiuti elettrici ed elettronici raccolti in modo differenziato (nel corso di soli tre pomeriggi), il prossimo 11 maggio il Mister Tred Day farà tappa a Mirandola, presso la sede Aimag, in via Maestri del Lavoro 38.

Dalle 9,30 alle 17.00 le scuole si sfideranno a chi porterà più piccole apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso - magari quelle che ora sono sperdute in cassetti, cantine e solai - per aggiudicarsi i ricchi premi in palio: 500 euro per la 1° e 2° scuola classificata, 250 euro per la 3° e 4° scuola classificata.

Mister Tred Day 2019

Il concorso ambientale Mister Tred Day è progettato e coordinato da La Lumaca ed è promosso da Aimag con Tred Carpi e il Centro di Educazione Ambientale “La Raganella”, in collaborazione con i Comuni di Camposanto, Cavezzo, Concordia, Medolla, Mirandola, San Felice sul Panaro, San Possidonio e San Prospero. La sfida è aperta alle scuole primarie di questi comuni, ma tutti i cittadini possono partecipare, consegnando i propri rifiuti elettronici e “donando” il punteggio alla scuola preferita. Consegnando piccoli elettrodomestici fuori uso, ogni conferimento sarà pesato e registrato e il peso sarà attribuito alla scuola indicata da chi consegna il materiale.

Obiettivo principale della giornata è promuovere il riciclo dei RAEE, attraverso un progetto integrato di educazione e comunicazione ambientale che coinvolge le scuole e i cittadini, stimolando la ricerca e l’avvio al recupero di tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche dismesse di provenienza domestica, conservate o dimenticate dai consumatori.

Ma Mister Tred Day non significa solo raccolta: tutta la giornata sarà occasione di festa grazie alle animazioni di riciclo creativo disponibili per tutti i bambini e all'animazione di Mister Tred, la mascotte che da anni insegna ai bambini modenesi l’importanza del recupero delle apparecchiature elettriche ed elettroniche e che, in queste settimane, ha visitato tutte le scuole coinvolte dall’ecoconcorso per ricordare a tutti i bambini l’appuntamento del Mister Tred Day!

Più che una competizione, Mister Tred Day è un evento festoso, che riesce a coltivare l’educazione ambientale, il senso civico e il senso di comunità. I risultati di raccolta differenziata che è in grado di ottenere dimostrano come un progetto ben costruito - con il coinvolgimento delle scuole, dei genitori e di tutta la comunità - possa essere un volano per sensibilizzare alla corretta raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici che, a causa della costante innovazione tecnologica e dell’obsolescenza programmata, invadono sempre di più le nostre case, aumentando il depauperamento del pianeta a causa dei materiali preziosi che contengono.

I RAEE, infatti, rappresentano la categoria di rifiuti in più rapido aumento a livello globale con un tasso di crescita del 3-5% annuo, tre volte superiore ai rifiuti normali. Secondo l’Onu sono tra i 20 e i 50 milioni le tonnellate di rifiuti di alta tecnologia nel mondo. Come si legge nel 10° rapporto sui RAEE del Centro Coordinamento RAEE, in Italia il materiale raccolto continua a crescere di anno in anno. Certamente ciò che preoccupa è anche la pratica dell’abbandono. I RAEE infatti, se non vengono smaltiti correttamente e depositati per lungo tempo, possono compromettere lo stato del suolo o dell’aria o ancora provocare danni alla salute.

Per questo giornate come “Mister Tred Day” rappresentano davvero una festa per la comunità che le ospita, perché sono un modo per coinvolgere i più giovani e l’intera cittadinanza su un tema critico per il nostro ambiente di cui ancora pochi conoscono. Da una recente ricerca emerge infatti che oltre il 40% dei cittadini non conosce questa tipologia di rifiuti e nemmeno la loro pericolosità.

Per informazioni:

www.aimag.it

Pubblicato il 23 aprile 2019


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento 679/2016/UE (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa vigente sulla Privacy.

Vivishop

La vetrina online dei prodotti “ViviVerde e drizza le antenne”, per chi mette l’ambiente al centro di ogni scelta. Idee, spunti e letture verdi per la casa, il lavoro e il tempo libero.