Intervista a Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Europe, sulla strategia rifiuti zero per raggiungere il 100% di raccolte differenziate

Come ridurne la produzione dei rifiutie raggiungere il 100 per cento di raccolta differenziata riutilizzando tutti i materiali nell’ottica dell’economia circolare? Come ci spiega il presidente dell’associazione Zero Waste Europe Rossano Ercolini nel suo ultimo libro, Rifiuti Zero. Dieci passi per la rivoluzione ecologica dal Premio Nobel per l'ambiente (Edizioni Baldini Castoldi, 2018), per aumentare le percentuali di raccolta differenziata occorre puntare sempre di più sulla raccolta porta a porta, che consente anche di ottenere una produzione di rifiuti meglio selezionata, e su una tariffazione puntuale, in cui si premiano i comportamenti dei cittadini che si impegnano a riciclare sempre di più riducendo i quantitativi di rifiuti destinati ai cassonetti della raccolta indifferenziata.

Con questi sistemi si possono raggiungere anche fino al 90% di raccolte differenziate, ma rimane il problema del restante 10% di rifiuti che non sono attualmente differenziabili, per i quali si rende necessario coinvolgere il sistema delle imprese per convertire le modalità di produzione. Occorre a tal fine un piano industriale che introduca vantaggi fiscali ed anche stanziamenti di fondi per favorire nei fatti le aziende che si impegnano in un modello di produzione compatibile con i cicli naturali che non conoscono rifiuti.

Nel settore pubblico occorre inoltre aumentare gli "acquisti verdi" per favorire negli enti locali e nelle amministrazioni statali il mercato delle materie e dei prodotti provenienti dalle raccolte che promuovono prodotti solo differenziabili e provenienti dal riciclo.

Tutte le misure dovrebbero infine rientrare in un Piano Nazionale del Riciclo e del Riuso, in grado di far nascere imprese locali e produrre posti di lavoro a sostegno dell’economia circolare.

Finora sono 305 i Comuni in Italia che hanno aderito alla proposta Rifiuti Zero, con il coinvolgimento complessivo di oltre 7 milioni di persone. L'augurio è che tanti altri territori si aggiungano, contribuendo a rendere quello in cui viviamo un ambiente sempre più migliore.

Per maggiori informazioni:

http://www.rifiutizerocapannori.it/rifiutizero/

Pubblicato il 29 gennaio 2020


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento 679/2016/UE (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa vigente sulla Privacy.

Vivishop

La vetrina online dei prodotti “ViviVerde e drizza le antenne”, per chi mette l’ambiente al centro di ogni scelta. Idee, spunti e letture verdi per la casa, il lavoro e il tempo libero.