Un concentrato di minerali, vitamine e fibre: la bietola. Crêpes di grano saraceno alle coste, preparazione 60 minuti

La bietola è una varietà di barbabietola da orto (diversa da quella utilizzata per la produzione dello zucchero) e in genere può essere suddivisa secondo la forma delle foglie:

  • la bietola da coste (anche detta semplicemente "Coste"), con un cespo di foglie verde scuro e con le coste (le parti bianche) molto lunghe e spesse,
  • la bietola da foglie, con delle coste più piccole rispetto a cui prevalgono delle foglie di colore verde acceso.

La bietola da coste è ricca di vitamina A, C e K e di acido folico, che aiuta a metabolizzare il ferro. L’alto contenuto di sali minerali, in particolare di calcio, magnesio e potassio, offre un buon mix per combattere l’osteoporosi mentre la ricchezza di fibre migliora l’attività digestiva.


Bietole 700Pxl

CRÊPES DI GRANO SARACENO ALLE COSTE

Ingredienti:

  • 50 g di farina di grano saraceno
  • 80 g di farina bianca 00
  • 2 uova
  • 2 dl di birra
  • 100 g di prosciutto crudo a dadini
  • 300 g di coste
  • Uno spicchi di aglio
  • Una mozzarella tagliata a dadini
  • Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Noce moscata, olio e sale

In una ciotola sbattete le uova con un’abbondante presa di sale, poi aggiungete i due tipi di farina alternandoli alla birra, finché otterrete una crema fluida e priva di grumi; unite un cucchiaio di olio e lasciate riposare per 30 minuti. Nel frattempo lavate le bietole e tagliatele a pezzetti di circa 2 cm. In una padella capiente scaldate 2 cucchiai di olio con l’aglio sbucciato, lasciate insaporire e unite le bietole, mescolate bene, salate e profumatele con un po’ di noce moscata grattugiata. Lasciate cuocere per 15 minuti.
In una padellina antiaderente (circa 20 cm di diametro) iniziate a fare le crêpes: ungete il fondo della padella con un po’ di olio, poi versatevi un mescolino di pastella e quando inizierà a staccarsi dai bordi, giratela e cuocete la crêpe da entrambe le parti. Continuate così fino ad esaurimento di tutta la pastella.
Disponete poi su ogni crêpe un cucchiaio di coste, un po’ di prosciutto crudo a dadini, un po’ di mozzarella, poi piegatela in due e di nuovo a metà, formando un ventaglio. Disponete tutti i ventagli in una pirofila, cospargete con il Parmigiano grattugiato e passatela in forno a 180° per 10 minuti.

L’arte del riciclo in cucina
L’eventuale grasso del prosciutto, che non vorrete utilizzare per questa ricetta, può essere usato per insaporire i soffritti.
Le croste del Parmigiano Reggiano, pulite e tagliate a pezzetti, possono invece essere aggiunte al brodo del minestrone: si ammorbidiscono con il calore e sono buonissime!

Pubblicato il 13 marzo 2018


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento 679/2016/UE (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa vigente sulla Privacy.

Vivishop

La vetrina online dei prodotti “ViviVerde e drizza le antenne”, per chi mette l’ambiente al centro di ogni scelta. Idee, spunti e letture verdi per la casa, il lavoro e il tempo libero.