News

ViviSlurp: la ricetta di gennaio 2023

Minestra di lenticchie, zucca e cavolo nero: ricetta per 2 persone, tempo di preparazione 15 minuti (più cottura 5 minuti)

La fregula sarda originale è una specialità a base di semola di grano duro fatta agglomerare con acqua per sfregamento, con movimenti lenti e circolari. Le sferette irregolari che così si ottengono vengono tostate e impiegate in molteplici ricette. Asciutta o in minestra è buona con pesce, crostacei e verdure.

Ricche di fibre, sali minerali e vitamine, le lenticchie sono considerate, fin dai tempi antichi, la carne dei poveri. Alcuni studi condotti su reperti fossili, riferiscono che le lenticchie sono il legume più antico coltivato dall’uomo. Essendo un alimento poco costoso, specialmente nel Medioevo e in periodi di forti carestie quando il cibo scarseggiava, questo piatto sostituiva facilmente un pasto completo fornendo proteine e vitamine e migliorando anche le condizioni di salute e quindi la resistenza alle malattie.

Le lenticchie secche, rispetto a quelle in scatola, sono più ricche di principi nutritivi e prive di conservanti.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 120 g lenticchie secche
  • 200 g zucca già pulita
  • 200 g fregula sarda
  • 6 foglie cavolo nero
  • 1 carota
  • 1 gambo sedano
  • 1 cipolla piccola
  • 1 spicchio aglio
  • 3 pomodori secchi
  • 1/2 limone
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

L'ECO-RICETTA DI STAGIONE

Lava le foglie del cavolo nero, taglia il gambo e tienilo da parte per altre preparazioni. Spremi il limone e condisci le foglie di cavolo nero tagliate a pezzetti. Sciacqua le lenticchie, poi fai soffriggere un trito di carota, sedano, cipolla e aglio con un cucchiaio di olio. Dopo un po’, quando il trito è rosato, unisci i pomodori secchi tagliati a pezzetti, le lenticchie, la zucca tagliata a tocchetti, copri con 1 litro di acqua e fai cuocere per 30 minuti. Aggiungi la fregula e prosegui la cottura per 10-12 minuti, poi dopo 8 minuti aggiungi il cavolo nero e aggiusta di sale.

L’arte del riciclo in cucina:

I gambi del cavolo nero possono essere conservati in frigorifero per alcuni giorni e usati insieme ad altri scarti di verdura per preparare un ottimo brodo vegetale.


10 gennaio 2023

Ho letto e do il consenso al trattamento dei dati personali (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy

Siamo una società certificata secondo il Sistema di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001, il Sistema di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001, il Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro UNI EN ISO 45001, adottiamo il Modello 231 e ci è stato attribuito il Rating di legalità. Siamo orgogliosamente soci fondatori della Associazione per la RSI