Torna uno dei più importanti percorsi di educazione ambientale del nostro paese: oltre 100.000 studenti coinvolti

Con la realizzazione del primo laboratorio didattico dell’edizione 2019/2020 svoltosi lo scorso 21 gennaio a Bologna è partita la decima edizione della Grande Macchina del Mondo, il programma di educazione ambientale rivolto alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado del territorio servito dal Gruppo Hera.

Il progetto didattico che ogni anno cresce, insieme alla sensibilità ambientale e all'esigenza di transizione verso stili di vita più sostenibili che la nostra società sente sempre più come impellente.

La Grande Macchina del Mondo è tra i percorsi di educazione ambientale più importanti del nostro paese e coinvolge complessivamente oltre 3.600 classi, 8.500 insegnanti e oltre 100.000 alunni nelle scuole dei territori di Modena, Bologna, Ferrara, Imola, Faenza, Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini, oltre che Padova, Trieste, Udine e Gorizia.

Per il decimo anno consecutivo, Hera conferma il proprio sostegno a favore dell’istruzione, nell'intento di offrire ai giovani nuovi spunti per diventare cittadini consapevoli e sensibili verso il territorio e il pianeta che ci ospita, attraverso lo sviluppo di una solida cultura ambientale.

MARIO TOZZI HERA

La Lectio magistralis di Mario Tozzi all'Education Day di Hera

Come sempre tantissime le richieste di partecipazione alle attività di educazione ambientale della nuova edizione della Grande Macchina del Mondo, a cui Hera ha risposto positivamente.

L’offerta didattica, sempre gratuita, è realizzata da un team educativo formato dalle più importanti realtà operanti nel campo della didattica ambientale, tra cui è presente anche La Lumaca come progettista e coordinatore per l’area emiliana. Un’offerta che esce dai libri scolastici e affronta, con metodologie all'avanguardia e coinvolgenti le tematiche ambientali, idriche ed energetiche, anche attraverso spettacoli, laboratori, giochi di ruolo e nuove modalità della didattica interattiva. Tra i temi focus dell’anno l’economia circolare, gli obiettivi dell’Agenda 2030 e il plastic free.

Si ripropone anche quest’anno l’Itinherario Invisibile, ciclo di visite, virtuali e non, ai principali impianti gestiti da Hera, per scoprire il dietro le quinte della gestione di servizi importanti per i cittadini, accompagnati e orientati dagli operatori Hera.

I percorsi come sempre si sviluppano in un incontro a scuola, a cui è sempre associata un’attività propedeutica, che anticipa l’esperienza diretta in classe coinvolgendo direttamente bambini e ragazzi, e un’attività finale, che conclude e integra il lavoro fatto insieme all'educatore, con proposte di approfondimento per insegnanti e/o stimoli di condivisione con le famiglie.

Il progetto viene ogni anno aggiornato, rivisto, anche grazie alla preziosa collaborazione e al contributo apportato da insegnanti e alunni, cercando di arrivare alle menti e al cuore dei ragazzi, per farli appassionare e aiutarli a sentirsi responsabili attraverso laboratori, incontri, giochi, discussioni, sperimentazioni.

La grande novità dell’anno è stato anche l’Education Day del 19 novembre scorso, una giornata di presentazione delle principali tematiche di interesse del progetto La Grande Macchina del Mondo e per fare il punto sul ruolo della scuola nel futuro del Pianeta, al quale hanno partecipato quasi 200 docenti e che ha visto la Lectio magistralis del Prof. Mario Tozzi, primo ricercatore CNR.

Sul sito dedicato al progetto, tutti gli insegnanti, anche quelli che non sono riusciti ad accedere ai laboratori, possono trovare educational box da scaricare per realizzare in autonomia percorsi didattici personalizzati, scegliendo quale tematica sviluppare e scaricando i materiali a supporto. I docenti hanno a disposizione anche schede stampabili per verificare la ricaduta dei progetti e valutare i temi da approfondire in classe. Tante attività in tema ambientale anche per le famiglie nella sezione “edutainment” per imparare e per giocare insieme ai propri figli.

La Grande Macchina del Mondo è in linea agli obiettivi della Agenda Onu 2030 e vuole contribuire, attraverso la realizzazione di un percorso educativo innovativo che supporti la scuola e i futuri cittadini di domani a sviluppare consapevolezza sui temi della sostenibilità ambientale, al loro raggiungimento.

In un contesto in cui l’Unione Europea ha appena approvato la svolta verde del Green Deal per raggiungere la neutralità climatica e l’impatto zero sul clima entro il 2050, dove anche al recentissimo Forum economico mondiale ci si preoccupa dei cambiamenti climatici in corso e, in ultimo, in un contesto in cui solo da pochi anni si è individuato nell'educazione ambientale uno strumento imprescindibile per le scuole da cui partire per educare al futuro, il decimo compleanno del progetto di educazione ambientale di Hera diventa davvero un esempio precursore quanto virtuoso di responsabilità sociale di impresa.

Per informazioni:
www.gruppohera.it/scuole

Pubblicato il 29 gennaio 2020


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento 679/2016/UE (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa vigente sulla Privacy.

Vivishop

La vetrina online dei prodotti “ViviVerde e drizza le antenne”, per chi mette l’ambiente al centro di ogni scelta. Idee, spunti e letture verdi per la casa, il lavoro e il tempo libero.