Il Centro di Educazione alla Sostenibilità di Carpi supera le 25 candeline: 3.800 classi e 90.000 studenti educati all'ambiente

Dal 1991 al 2017 il passo non è certo breve, ma sicuramente costante, così come l’amore per l’ambiente delle Amministrazioni dei Comuni modenesi di Carpi, Novi di Modena e Soliera che da 26 anni sostengono il Centro di Educazione alla Sostenibilità Ambientale (CEAS). Dalla sua nascita, nel “secolo scorso”, il Centro ha educato all’ambiente quasi 90.000 studenti e coinvolto 3.800 classi di ogni ordine e grado.

Risultati davvero importanti, festeggiati nell’anno scolastico che registra il maggior numero di adesioni delle scuole ai percorsi di educazione ambientale gestiti e coordinati da la lumaca: quasi 250 classi e 5.800 studenti nell’A.S. 2016/17.


Microscopio Ceas Carpi

Grazie al CEAS la cultura dello sviluppo sostenibile si diffonde nel mondo della scuola con un servizio di qualità: il centro è infatti dotato di locali didatticamente strutturati, spazi dedicati alla biblioteca e alla proiezione di audiovisivi, un laboratorio didattico-scientifico e aree per l’esposizione di lavori prodotti dalle scuole e di mostre inerenti le tematiche ambientali.
Con la legge regionale 27 del 2009 i CEAS hanno esteso il proprio raggio d’azione anche ai cittadini, per coinvolgerli e diventare punto di riferimento delle tematiche ambientali su tutta la società.

Anche per questo sono tanti gli appuntamenti dei Ceas in aprile dedicati a tutti i cittadini: domenica 9 aprile, alle 14.30 in piazza Martiri a Carpi, ci sarà l’annuale appuntamento con “Sciame di biciclette” per promuovere la mobilità ciclistica, mentre mercoledì 19 aprile, presso la sede del CEAS alle 20:45, ci sarà una serata dedicata ai funghi - come riconoscerli e raccoglierli nel rispetto degli ecosistemi e della normativa vigente - realizzata in collaborazione con Ente Parchi Emilia Centrale. Sabato 22 aprile, invece, l’inaugurazione della mostra “Patrimonio Biodiversità. Viaggio nelle aree naturali protette dell’Emilia Romagna” che si protrarrà sino a sabato 6 maggio presso i locali del Centro, Palazzo dei Pio a Carpi.

Il Centro di Educazione alla Sostenibilità Ambientale di Carpi, Novi di Modena e Soliera, gestito da la lumaca, ogni anno è cresciuto insieme alla crescita di consapevolezza avvenuta nella società in merito alle tematiche e problematiche ambientali.
Dagli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030, all’Enciclica “Laudato si”, passando per la Strategia sull’economia circolare promossa dall’UE, gli obiettivi della Conferenza sul Clima Cop21 di Parigi e le Linee Guida della Conferenza nazionale sull’educazione ambientale, emerge sempre di più, in modo chiaro e forte, quanto l’educazione alla sostenibilità sia una strategia fondamentale per accompagnare la società nel cammino di una crescita bilanciata e armonica.
Ed è questo che il Centro si impegna a fare: costruire un’educazione che si fondi sull’idea di futuro, per contribuire a creare una società più ecologica e una comunità locale ambientalmente consapevole.

Per informazioni:
CEAS dell’Unione delle Terre d’Argine
Palazzo Pio - Via Manfredo Pio, 11 Carpi
Tel. 059-649990, fax 059-649991
e-mail: ceas@terredargine.it
sito web: www.terredargine.it
newsletter: www.quicea.it

Pubblicato il 06 aprile 2017


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento 679/2016/UE (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa vigente sulla Privacy.

Vivishop

La vetrina online dei prodotti “ViviVerde e drizza le antenne”, per chi mette l’ambiente al centro di ogni scelta. Idee, spunti e letture verdi per la casa, il lavoro e il tempo libero.