La risposta si trova nella sostenibilità digitale. Ascolta il podcast con la nostra intervista esclusiva al prof. Stefano Epifani, docente di internet studies all'Università La Sapienza di Roma

Quanto e come la tecnologia può contribuire a migliorare le nostre vite, diventando strumento di sostenibilità? A questa domanda ci fornisce una serie di risposte Stefano Epifani, docente di Internet Studies all’Università La Sapienza di Roma e presidente del Digital Transformation Institut, nel volume Sostenibilità digitale. Perché la sostenibilità non può fare a meno della trasformazione digitale?”.

In realtà non ha senso oggi chiedersi se la tecnologia faccia bene o male o se sia buona o cattiva. Tecnologie come intelligenza artificiale, big data e blockchain, stanno già modificando radicalmente i nostri modi di fare, lavorare, vivere e fanno ormai parte delle nostre vite. Occorre allora capire come sviluppare la tecnologia e come renderla funzionale alla costruzione di un mondo migliore. E un mondo migliore sarà tale solo se sarà sostenibile. Potremo essere protagonisti del cambiamento se sapremo orientare le nostre azioni nell’ottica di un utilizzo consapevole della tecnologia in chiave sostenibile.

Occorre guardare la sostenibilità in un’ottica di sistema, cioè rendendoci conto che non vince l’ambiente, l’economia, o la società, ma vinciamo soltanto se si riesce a gestire tutto in maniera coordinata, in un quadro di insieme. Per creare davvero un sistema sostenibile, abbiamo necessità di usare uno strumento che lo supporti. E questo strumento è la digitalizzazione. Oggi ragionare di sostenibilità vuol dire pensare alle politiche pubbliche, ripensare i modelli urbani, ripensare i modelli di assistenza e sviluppo territoriale, ripensare le filiere.

In ogni caso, ognuno di noi nei prossimi anni sarà chiamato a fare delle scelte, rispetto alla tecnologia, che impatteranno sul nostro futuro e determineranno il tipo di mondo che lasceremo alle generazioni future. Per questo diventa indispensabile riuscire ad avere un riferimento più alto per poterci muovere in un contesto sempre più difficile, e questo riferimento non può che essere quell’Agenda 2030 che in 17 goal e 169 target definisce una strategia globale per arrivare a vivere in un mondo sostenibile. Questo è il punto di partenza per iniziare a costruire il mondo del futuro.

Per maggiori informazioni:

Sostenibilità digitale

Pubblicato il 26 maggio 2021


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento 679/2016/UE (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa vigente sulla Privacy.