Servizi

Investire sull’infanzia con Zeroseiplus

Presentati i servizi gratuiti per l'infanzia nelle Terre di Castelli per bambine e bambini da 0 a 6 anni e le loro famiglie

Si è tenuta venerdì 20 ottobre 2023 a Vignola la conferenza stampa di presentazione dei servizi gratuiti del progetto Zeroseiplus. I servizi del progetto, finanziato dall'impresa sociale "Con i Bambini" e coordinato da La Lumaca, sono dedicati a bambine e bambini da 0 a 6 anni residenti nelle Terre di Castelli e Montese. Un progetto ambizioso, che ha lo scopo di contrastare la povertà educativa minorile partendo dall'infanzia offrendo supporto alle famiglie. Vediamo i dettagli.

Prosegue Zeroseiplus, il progetto promosso dall'impresa sociale "Con i Bambini" che ha lo scopo di contrastare la povertà educativa minorile e che vede La Lumaca come capogruppo di progetto e coordinatrice del team di realtà pubblico-private formate da Unione Comuni Terre di Castelli, Asp Terre di Castelli “Giorgio Gasperini” e Società Dolce.

Il progetto ha una durata di oltre 3 anni e agisce su 9 diversi comuni della provincia di Modena: Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Guiglia, Marano sul Panaro, Montese, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola e Zocca.

L'obiettivo è ambizioso: potenziare, ampliare e diversificare in modo omogeneo sul territorio l'offerta dei servizi educativi per l'infanzia, andando incontro alle esigenze delle famiglie, così da conciliare tempi di vita e di lavoro.

Durante la conferenza stampa di venerdì 20 ottobre 2023, a presentare il complesso sistema di attività che compongono il progetto sono stati Chiara Bevilacqua, referente di progetto "Con i bambini", in collegamento da Roma, il presidente dell'Unione Terre Castelli e sindaco di Marano Giovanni Galli, il presidente de La Lumaca Guido Ricci, la coordinatrice Mariella Ronga de La Lumaca e il presidente di Asp Terre di Castelli Marco Franchini.

I servizi educativi del progetto includono:

  1. Centri estivi: durante l'estate scorsa sono già stati attivati 8 centri estivi (3 rivolti all'infanzia e 5 al nido) situati in vari comuni e appositamente pensati per bambine e bambini da 0 a 6 anni. Sono stati offerti giochi e attività educative in un ambiente sicuro e divertente, con la supervisione di personale qualificato.
  2. Consulenze per le famiglie: servizi di consulenza dove genitori e caregiver possono ricevere supporto e orientamento su questioni legate all'educazione, alla crescita e allo sviluppo dei figli.
  3. Maternage: servizio che ha l'obiettivo di offrire un sostegno essenziale alle madri nei primi anni di vita delle loro bambine e dei loro bambini, attraverso incontri regolari in cui potranno scambiarsi esperienze e ricevere consigli utili.
  4. Prolungamento orario del nido: servizio di estensione oraria del nido per bambine e bambini da 0 a 3 anni, per venire incontro alle esigenze delle famiglie del territorio.
  5. Laboratori bambini-genitori: una varietà di incontri sulla natura e nella natura insieme a educatori esperti per fornire a bambine e a bambini, ma anche agli adulti, differenti chiavi di lettura per interpretare e comprendere l’ambiente e il territorio.
  6. Laboratori di outdoor education: laboratori all’aria aperta che si svolgono durante tutto l'anno, per accrescere le capacità sociali in un contesto diverso da quello in cui bambine e bambini (da 0 a 3 anni) vivono solitamente.
  7. “Piccoli Passi”: servizio 0-3 anni che ha l’obiettivo di intercettare e offrire una soluzione a chi non vede ancora nel nido il luogo adatto di sostegno alla crescita della propria bambina o del proprio bambino e predilige il contesto educativo “assaporato” per alcune ore.
  8. BLA BLA Festival: festival dedicato a bambine e bambini con le loro famiglie e agli operatori del settore, con momenti di gioco ma anche formazione con importanti relatori dell’ottica dell’innovazione educativa e pedagogica.

Zeroseiplus è partito la scorsa primavera e ha oggi all'attivo 33 laboratori per nidi di outdoor education che hanno coinvolto circa 600 bambine e bambini, 8 centri estivi con coinvolgimento di 225 frequenze/settimane in relazione alle settimane di apertura del servizio, 19 laboratori bambini-genitori con il coinvolgimento di 107 famiglie, e il Bla Bla festival dal 6 all’8 ottobre scorsi che ha riscosso una grande partecipazione.

È in partenza a novembre il nuovo servizio 0-3 “Piccoli Passi” attivo a Guiglia, Castelvetro e Vignola fino al mese di giugno. Da novembre a maggio sarà attivato il servizio di Maternage presso le Biblioteche Comunali di Savignano S/P, Spilamberto e Zocca. II servizio di Prolungamento Orario del nido “Le Margherite” di Spilamberto partirà da novembre a giugno. Le consulenze per le famiglie saranno attive da novembre sino alla primavera prossima. I servizi di Zeroseiplus proseguiranno sino al 2026.

"Per progettare Zeroseiplus" - afferma Guido Ricci presidente della cooperativa sociale La
Lumaca responsabile generale del progetto, - “siamo partiti dalle esigenze del territorio per
sostenere concretamente le famiglie proprio dove più sentivano l’esigenza di un supporto.
Crediamo infatti che ogni azione debba partire dall'ascolto e dalla comprensione delle reali
necessità delle comunità che serviamo. In questo contesto, riconosciamo che la povertà
educativa è una sfida complessa che colpisce molte famiglie. Il nostro impegno è quello di
fornire risorse, opportunità ed educazione di qualità a chi ne ha bisogno”.

Tutti i servizi del progetto Zeroseiplus sono gratuiti e riservati a famiglie residenti nei comuni dell'Unione Terre di Castelli e Montese con Isee fino a 15.000 euro.

Per maggiori informazioni:

www.lalumaca.org/zeroseiplus

info@lalumaca.org

23 ottobre 2023

Ho letto e do il consenso al trattamento dei dati personali (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy

Siamo una società certificata secondo il Sistema di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001, il Sistema di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001, adottiamo il Modello 231 e ci è stato attribuito il Rating di legalità. Siamo orgogliosamente soci fondatori della Associazione per la RSI