Intervista a Federico Alberghini, maestro della speciale banda Rulli Frulli premiata come miglior progetto di integrazione in Italia

Amicizia e comunità, solidarietà e un unico spirito di gruppo: sono i settanta membri tra gli 8 e i 25 anni, tra cui quindici ragazzi diversamente abili, della Banda Rulli Frulli, nata a Finale Emilia, in provincia di Modena, recentemente premiata dal Sinodo dei Vescovi come miglior progetto italiano di integrazione.

Di Rulli Frulli fanno parte persone diverse tra loro, per età e per abilità, che suonano percussioni in gran parte da loro stessi “autoprodotte” con materiali di recupero.

La banda, racconta il maestro e ideatore Federico Alberghini, è nata nel 2010 all'interno di un laboratorio della Fondazione Scuola di Musica "Carlo e Guglielmo Andreoli" di Mirandola per costruire e suonare strumenti a partire da materiali di recupero come bidoni, tubi, piastrelle e pentole. Ogni ragazzo crea il suo strumento, a seconda del suono che serve. Se c’è bisogno di un suono elettronico, ecco cestelli da asciugatrice da usare come casse, poi vi sono tubi suonati con le racchette da ping pong, o chitarre create da grondaie. Nei laboratori musicali i ragazzi preparano gli strumenti e lo spettacolo dell’anno, che è sempre nuovo e diverso.

Nel 2018 si sono aperti tre nuovi progetti con il metodo didattico Rulli Frulli. La prima iniziativa è a Reggio Emilia, “Marinai”, con 25 richiedenti asilo e 10 ragazzi italiani, la seconda è in carcere a Reggio Emilia, con i detenuti con problemi psichiatrici, la terza si trova in Lombardia, a Baranzate, secondo comune italiano con la più alta popolazione straniera, che ha attirato l’attenzione anche dell’Università Cattolica per documentare e rendere scientifico il metodo didattico.

Tra le apparizioni eccellenti della Banda Rulli Frulli quella a Casa Mika - il programma Rai della popstar libanese -, lo spettacolo al Circo Massimo con Papa Francesco e i giovani provenienti da oltre 200 diocesi di tutt'Italia e il concertone del 1’ maggio del 2016.

Per informazioni:

www.bandarullifrulli.com/

Pubblicato il 22 novembre 2018


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento 679/2016/UE (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa vigente sulla Privacy.

Vivishop

La vetrina online dei prodotti “ViviVerde e drizza le antenne”, per chi mette l’ambiente al centro di ogni scelta. Idee, spunti e letture verdi per la casa, il lavoro e il tempo libero.