Educare i nativi digitali con le opportunità delle nuove tecnologie. Le novità della didattica green nella scuola 4.0

Oggi sempre più si parla di innovazione digitale e delle soluzioni che può offrirci per vivere meglio. L'innovazione è la dimensione realizzativa di un'invenzione o di una scoperta che garantisce un progresso sociale o un miglioramento, per questo sta cambiando il modo di lavorare di ognuno di noi e anche la scuola non può non sfruttare questa opportunità.

Oggi risulta particolarmente importante che l’educazione sappia parlare la stessa lingua dei nativi digitali, per entusiasmarli e coinvolgerli in percorsi didattici che siano in grado di mettere al centro i contenuti e i valori educativi, sfruttando al meglio le opportunità del digitale. La Lumaca realizza progetti di didattica digitali e innovativi, applicati all’educazione ambientale: di cosa si tratta?

Stem t4l r Sdkzkfvql Y unsplash

La didattica digitale modifica la tradizionale impostazione basata sulle lezioni frontali e sulla centralità dell’insegnante per promuovere l’acquisizione delle competenze da parte degli studenti attraverso il coinvolgimento attivo e partecipativo. Quando si parla di didattica digitale non si intende solamente didattica a distanza ma di tutti gli strumenti che, anche in classe, consentano di utilizzare in maniera intelligente le nuove tecnologie andando oltre i confini dell'aula. Come? Attraverso gli strumenti multimediali quali video, app, realtà aumentata, virtuale ed immersiva, risorse web e didattiche innovative che mettono al centro il gioco, la conoscenza, la partecipazione attiva, il confronto cooperativo “tra pari” e che consentono di sperimentare l'apprendimento continuo e la pratica di competenze trasversali.

Un compito importante di ogni educatore è saper emozionare, far vivere esperienze che lascino il segno: così i messaggi passano più facilmente e rimangono nella testa e nel cuore degli studenti. Per questo valorizzare le opportunità delle nuove tecnologie è un'occasione che deve essere colta anche nell'educazione ambientale. Il dibattito intorno a nuove modalità di insegnamento è centrale per la scuola del futuro. La didattica a distanza, diffusa nel 2020 per trovare una soluzione che consentisse alla scuola di andare avanti nonostante la pandemia, è stata solo l'inizio della rivoluzione dell'insegnamento, una sorta di acceleratore del processo, ma sempre più nei prossimi anni l’innovazione digitale crescerà nelle scuole e università.

La Lumaca realizza progetti di didattica innovativa, applicate all’educazione ambientale, differenziate per ordine scolastico, con cui integrare o sostituire l’offerta didattica tradizionale. A seconda dell’età degli studenti e delle necessità degli insegnanti, la didattica digitale può essere realizzata in diretta online oppure attraverso appositi kit di contenuti web da utilizzare offline in autonomia, senza vincoli di giorno e orario. Video-lezioni, presentazioni multimediali, giochi interattivi, letture animate e laboratori scientifici e creativi compongono l’esperienza della didattica digitale.

Con i collegamenti virtuali, i virtual tour a 360 gradi è possibile visitare impianti, musei, riserve naturali e con la tecnologia della realtà aumentata si accede direttamente ad approfondimenti multimediali. Utilizzando le possibilità della realtà immersiva, gli impianti tecnologici, ad esempio di potabilizzazione dell’acqua o di trattamento e trasformazione dei rifiuti o di produzione di energia, possono essere visitati in tutta sicurezza, ma con la sensazione di essere proprio là. Con la metodologia della gamification si realizzano percorsi didattici coinvolgenti anche su concetti più astratti e impegnativi, per mantenere viva l’attenzione dei ragazzi in modo divertente e con i webinar si creano nuove opportunità di formazione per gli insegnanti.

Se progettata con cura, quindi, prestando la massima attenzione alle esigenze pedagogiche dei destinatari e alla valorizzazione dei mezzi utilizzati, l’educazione ambientale digitale può essere un interessante trampolino di lancio per appassionare le giovani generazioni alla cura del pianeta. Una didattica innovativa è quella che esce dai libri scolastici e permette di vivere esperienze autentiche e originali per collegarsi, ad esempio, con la stazione italiana in Antartide che studia i cambiamenti climatici per confrontarsi con gli scienziati che vi vivono in condizioni estreme.

Tutti gli appuntamenti di didattica digitale sono progettati secondo una chiave di lettura multidisciplinare, che mette al centro l'approccio creativo, per aiutare i ragazzi a riflettere sul contesto in cui vivono, per analizzarlo con una visione più ampia, osservando i dati e il loro andamento e collegando gli argomenti sviluppati. Questo approccio è necessario per contribuire a maturare, ad esempio, maggior consapevolezza rispetto agli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 o a sviluppare un proprio punto di vista su uno specifico tema ambientale, quale la mobilità, la cura delle risorse, i cambiamenti climatici, il risparmio idrico ed energetico, lo spreco alimentare.

Per il progetto di didattica digitale green "Lumaca4School", progettato e realizzato nell'anno scolastico 2019/20, La Lumaca è stata premiata dalla Regione Emilia-Romagna con il premio “Innovatori Responsabili 2020” per l’impegno a sostegno di scuola e giovani durante il lockdown.

Per informazioni:

Marcella Benassi m.benassi@lalumaca.org

Tel. 059 8860012

Pubblicato il 20 marzo 2021


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento 679/2016/UE (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa vigente sulla Privacy.