Intervista a Vincenzo Balzani professore emerito dell’Università di Bologna e candidato al premio Nobel per la Chimica

La Terra è la nostra casa comune ed è l’unico posto dove poter abitare. Come spiega il professore Vincenzo Balzani nel volume Energia per l'astronave Terra, questa astronave ha l’enorme problema di come continuare a viaggiare in modo sostenibile con con i 7,5 miliardi di passeggeri che ha a bordo.

Oggi i pericoli principali provengono dai cambiamenti climatici, che aumentano le zone desertiche, acidificano gli oceani, provocano cataclismi e causano perdita di biodiversità.

Per custodire il pianeta è quindi necessario modificare il modello di sviluppo, passando dall’economia lineare, legata all’usa e getta e all'utilizzo dei combustibili fossili, all’economia circolare, basata sull'uso delle energie rinnovabili e sul concetto che le risorse sono limitate e che è limitato anche lo spazio in cui collocare i rifiuti.

Tutto ciò che produciamo va ideato e costruito in modo da essere riparato, riusato, raccolto e riciclato per fornire nuove materie utili. Per ridurre i consumi di energia e sprecare meno risorse occorre, con il supporto della scienza e della tecnica, agire sull'efficienza energetica di tutto ciò che usiamo (automobili, illuminazione ecc.), ma ancor più sul comportamento delle persone: bisogna adottare stili di vita più sobri, ma non per questo  meno felici.

Ciascuno di noi, nel campo in cui opera, con le competenze di cui dispone, nella situazione in cui si trova, può dare un suo valido contributo per costruire una società più equa e più giusta, facendo leva sulle preziose energie materiali e spirituali che caratterizzano l’uomo dal senso di responsabilità alla solidarietà, dalla collaborazione alla creatività.

Solo aumentando la consapevolezza che la Terra è la casa comune e che quindi va custodita si potrà raggiungere la sostenibilità ecologica e sociale.

Per convivere al meglio sul pianeta occorre condividere ed utilizzare le risorse rinnovabili che abbiamo a disposizione e ridurre le disuguaglianze che generano migrazioni incontrollate, rivoluzioni e guerre.

Per informazioni

https://www.unibo.it/sitoweb/v...

Pubblicato il 21 dicembre 2017


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D.lgs. 196/2003. Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa sulla Privacy.

Vivishop

La vetrina online dei prodotti “ViviVerde e drizza le antenne”,
per chi mette l’ambiente al centro di ogni scelta.
Idee, spunti e letture verdi per la casa, il lavoro e il tempo libero.