Come rendere le scuole più sostenibili e proiettarle verso l’innovazione, in linea con gli obiettivi dell'Agenda 2030? Intervista al Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli

Educare verso un nuovo modello di economia che rispetti l’ambiente, orientato ad una società che non produca rifiuti ma sappia creare ricchezza e benessere con il riutilizzo e la rigenerazione delle risorse. Questi secondo il Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli gli obiettivi dell’educazione ambientale, da impartire fin dalla scuola dell’infanzia come obiettivo strategico per il presente e per il futuro del nostro Paese, nel rispetto dell’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile.

La sfida ambientale, legata alla conservazione delle risorse del nostro Pianeta, rappresenta una sfida non più rinviabile per le future generazioni. Perché questo accada, è necessario un profondo cambiamento di mentalità che coinvolga le istituzioni, le imprese e le singole persone. E questa nuova consapevolezza non può che iniziare dalle scuole e dagli studenti di tutte le età, soprattutto dai più giovani, i “nativi ambientali”, una generazione che nella quotidianità dei comportamenti trova già come prospettiva naturale il rispetto dell’ambiente in cui vive.

Valeria Fedeli

 

Non c’è quindi futuro se non all’insegna della sostenibilità per l’economia, l’ambiente e l’intera comunità ed ogni cambiamento globale deve passare dalle azioni virtuose dei territori. Per farlo, non serve istituire nella scuola un’ora di lezione dedicata all’educazione alla sostenibilità: si tratta di un tema trasversale, che deve permeare tutte le competenze e i programmi scolastici. Solo con un’azione costante di formazione, informazione e diffusione delle conoscenze è possibile un vero cambiamento dei comportamenti individuali. La sostenibilità, conclude Valeria Fedeli, va posta al centro del modello formativo e deve farsi azione quotidiana delle nostre ragazze, dei nostri ragazzi e di ogni scelta, comprese quelle del mondo produttivo.

Per informazioni:
info@lalumaca.org

 

Pubblicato il 15 Giugno 2017


 

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D.lgs. 196/2003. Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa sulla Privacy.