Viviverde e drizza le antenne!

La versione stampabile di Viviverde è a basso impatto perché è impaginata con Ecofont, un carattere ricco di microscopici fori che riduce del 20% il consumo d'inchiostro rispetto ai normali caratteri, è monocromatica e l’impaginazione risulta compressa per diminuire lo spreco di carta. Vuoi fare di più?

maggio 2020  › newsletter ambientale di La Lumaca

Il formicaio intelligente Ecointerviste

Come vivono e che cosa possono insegnarci i più sociali tra gli insetti? Intervista a Donato A. Grasso, etologo e docente all’Università di Parma

Chi di noi nella vita non è rimasto almeno una volta ad ammirare l’operosità delle formiche intorno al loro formicaio?

Una colonia di formiche è un microcosmo organizzato, efficiente, autonomo, collaborativo che funziona alla perfezione. Un super-organismo dove i singoli individui, obbedendo ciascuno a semplici regole, fanno emergere complessi comportamenti collettivi. E dove ognuno si adopera al mantenimento del suo equilibrio, senza che ci sia la necessità di alcun capo a dirigere. Così migliaia di specie di formiche hanno colonizzato tutti gli angoli della Terra. Costruiscono nidi complessi, coltivano, allevano, sanno combattere come un esercito addestrato.

Cosa possiamo imparare dal mondo “social” delle formiche? Lo spiega Donato A. Grasso, etologo e docente di Zoologia e di Etoecologia e Sociobiologia all’Università di Parma, autore de “Il formicaio intelligente” (272 pagine, € 13,80 Collana Chiavi di Lettura Zanichelli editore).

Le nostre società di Homo sapiens sono molto diverse da quelle delle formiche. Possiamo però studiare il successo evolutivo di questi insetti per ideare applicazioni pratiche utili alla nostra specie.

Gli algoritmi che si ispirano alle regole di un formicaio sono utili in molti ambiti, dall’ottimizzazione di Internet alla gestione del traffico stradale. Le formiche, infatti, sanno bene come trovare la via più breve ed evitare ingorghi.

Le zattere che formano intrecciando i loro corpi quando il nido viene alluvionato potrebbero inoltre ispirare la progettazione di nuovi materiali e di robot auto-assemblanti. Alcune specie di formiche potrebbero essere usate nella lotta biologica agli insetti nocivi.

Nuove molecole che sono state isolate dal veleno o da altre sostanze prodotte dalle formiche potrebbero risultare efficaci contro i ceppi di batteri patogeni super resistenti.

Ci sono migliaia di modi diversi di essere formica: frammenti di natura che nascondono tesori preziosi di inimmaginabile bellezza.

Per informazioni:

https://www.unipr.it/


The Social Power of Green Appuntamenti

Vieni ad Ecomondo per scoprire come svoltare raccontando sui social la tua eco-impresa. Iscriviti subito agli incontri!

La tua impresa è green ma ancora non sai come comunicarlo a tutti? Dal 5 all’8 novembre vieni allo stand di La Lumaca alla Fiera Ecomondo di Rimini e partecipa a uno degli incontri “The Social Power of Green” con La Lumaca e Diego Fontana, digital copywriter e docente di comunicazione pubblicitaria presso IED e IULM.

In 20 minuti ricchi di esempi concreti capirai come ci si può rendere distintivi sul mercato comunicando il proprio impegno per la sostenibilità ambientale e la responsabilità sociale d’impresa. L’iscrizione agli incontri è gradita e per farlo basta compilare questo modulo. Puoi scegliere il giorno che preferisci tra mercoledì 6, giovedì 7 e venerdì 8 novembre e l’orario che ti è più comodo (ore 10:00, 11:30, 15:00). Tutti gli iscritti riceveranno i materiali dell’incontro.

Ogni giorno 35 milioni di italiani usano i social per quasi due ore per farsi un’opinione su cosa acquistare e parallelamente la domanda di prodotti e servizi eco è un trend in crescita. Le aziende “green” hanno un’occasione unica per differenziarsi dagli altri, comunicando sui social il loro impegno di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale di impresa… ma bisogna sapere come farlo. La Lumaca da 40 anni sa raccontare la sostenibilità e continua a farlo ogni giorno, utilizzando i media del presente. Affidati a noi, vieni a trovarci ad Ecomondo allo stand 007 del padiglione B2, ne parleremo insieme.

Per maggiori informazioni:

info@lalumaca.org

Acqua, il bene più prezioso Appuntamenti

Non hai ancora prenotato il tuo speciale percorso di educazione ambientale sull'acqua? Contatta il Gruppo Cap!

Da sempre il Gruppo CAP, la società che gestisce il servizio idrico integrato nella Provincia di Milano, è attento al tema dell’educazione dei ragazzi, in particolare dedicata all'uso consapevole dell'acqua e al risparmio idrico. In questi ultimi tre anni ha coinvolto oltre 20 mila studenti, dalle scuole d’infanzia alle superiori, in progetti legati al bene acqua, uno dei beni più preziosi che abbiamo.

I laboratori educativi in classe, le visite agli impianti della società, le feste ambientali, sono tutti strumenti divertenti ed educativi per diffondere comportamenti e stili di vita attenti alla tutela delle risorse naturali e per insegnare l’importanza di una risorsa preziosa. Le buone pratiche imparate da giovani, infatti, hanno ripercussioni positive sul comportamento da adulti, per questo se si vuole formare adulti responsabili e consapevoli è importante dedicare tanto impegno e passione nelle attività di formazione di bambini e ragazzi, così come è anche suggerito nelle linee guida di educazione ambientale elaborate dal Ministero dell'Istruzione e dell'Ambiente.

Per tutto questo, continua l’impegno nelle scuole del Gruppo Cap anche in questo anno scolastico con il progetto “Zainetto Blu”, iniziativa di educazione ambientale rivolta alle scuole dei comuni milanesi gestiti dal Gruppo Cap.

Prenotare un’attività per il nuovo anno scolastico è semplicissimo: basta compilare la richiesta di iscrizione on line specificando il progetto scelto e inserendo i dati della scuola e dell’insegnante.

Le proposte sono sviluppate per offrire la possibilità di scegliere il percorso più coerente con la programmazione scolastica, in modo da favorire l’apprendimento e armonizzarsi con le lezioni dei docenti.

Bisogna però affrettarsi: le prenotazioni saranno infatti accolte fino a esaurimento del monte ore disponibile.

I percorsi gratuiti di educazione ambientale per studenti delle scuole dell’infanzia, delle primarie e delle secondarie di 1° grado sono stati progettati e realizzati da La Lumaca con lo scopo di creare o accrescere nei bambini e nei ragazzi la consapevolezza verso una risorsa preziosa e limitata come l’acqua, fondamentale per la nostra esistenza.

Gli studenti imparano così a conoscere il servizio idrico, le tecnologie sottese, l’importanza dell’acqua e dei controlli che ne garantiscono la sicurezza e la qualità. Oltre a questo verranno affrontate le tematiche dell’acqua quale bene comune, della povertà delle risorse idriche dei cambiamenti climatici, della salute e del risparmio.

Oltre ai percorsi di “Zainetto blu” è possibile anche accedere ai materiali didattici Acquabook e approfondire ulteriormente i temi della sostenibilità ambientale legati alla risorsa idrica.

Per prenotare basta telefonare al numero 346 02 04 004 o mandare una mail a segreteriascuole@lalumaca.org.

Per informazioni e prenotazioni:

Tel.: 346.0204004

e-mail: segreteriascuole@lalumaca.org

https://www.gruppocap.it/educazione

In classe in "alleanza" con Coop! Appuntamenti

C'è tempo sino al 16 novembre per prenotare il proprio percorso educativo gratuito sul consumo consapevole

Sino al 16 novembre, compilando on line il form per le iscrizioni al progetto di educazione al consumo consapevole" di Coop Alleanza 3.0, le insegnanti del territorio in cui è attiva e opera la cooperativa, potranno prenotare gratuitamente uno speciale percorso educational per la loro classe, dalle scuole dell’infanzia alle secondarie di 2° grado.

Attraverso i percorsi educativi "SapereCoop", che nel territorio modenese sono curati e realizzati da La Lumaca, Coop Alleanza 3.0 rinnova il proprio impegno nella gestione di un impianto culturale, rivolto gratuitamente alle scuole, sul tema dell’educazione al consumo consapevole. Comunicazione, sostenibilità, linguaggi e cooperazione sono i temi centrali delle attività a scuola; prodotti, consumo e consumerismo sono il cuore dell’esperienza svolta al supermercato, utilizzando strumenti e metodologie cooperative e di apprendimento tra pari.

Quest’anno il programma propone una novità, il percorso "#ambientefuturo - Lo spazio intorno a noi" che colloca al centro dell’azione educativa una riflessione sugli stili di vita, sulle scelte di consumo e sul loro impatto sull'ambiente, stimolando lo sviluppo del pensiero critico per le classi come consumatori consapevoli e attivi.

Sino al 16 novembre è inoltre attivo un servizio di segreteria per dare un utile supporto nella scelta dei percorsi, orientare al meglio le decisioni a seconda dei temi trattati anche in base ai programmi scolastici e all'età degli studenti.

Quest'anno cade anche l’anniversario quarantennale delle proposte didattiche che Coop Alleanza 3.0 offre alle scuole, dal Friuli Venezia Giulia sino alla Sicilia. Anche per questo è bene chiedersi il perché del successo e della continuità didattica di uno dei progetti più longevi e diffusi sull'intero territorio nazionale. Il segreto è semplice, viene dai questionari di valutazione compilati dagli insegnanti. Sapere Coop è scelto soprattutto perché coerente con gli obiettivi didattici, ma anche perché, nonostante sia un progetto completamente gratuito, mette a disposizione metodologie didattiche di alto livello che sanno rinnovarsi negli anni e temi estremamente interessanti capaci di coinvolgere gli oltre 70.000 studenti che ogni anno complessivamente vi partecipano .

Quasi tutti gli insegnanti hanno poi riconosciuto in SapereCoop un progetto portatore di valori educativi per gli alunni: ben l’85% di loro ha dichiarato di essere intenzionato a partecipare nuovamente nell'anno 2019-2020, per il quale sono aperte le iscrizioni sino al 16 novembre.

Inoltre, l’esperienza educativa all'interno dei punti vendita che il progetto didattico offre continua ad essere un utile valore aggiunto per l’apprendimento, a dimostrazione che le metodologie di insegnamento alternative alle classiche lezioni frontali possono dare risultati oltre le aspettative, contribuendo a sviluppare anche negli studenti più piccoli competenze e punti di vista individuali nelle scelte di consumo.

Costruire una proposta formativa in grado di coniugare i diversi punti di vista e le esperienze del mondo educativo, scolastico, sociale e culturale è, per Coop Alleanza 3.0, un modo per interpretare i nuovi bisogni e rispondere alle sollecitazioni di un mondo che cambia. La formazione rappresenta un investimento fondamentale sui giovani cittadini di oggi che saranno i consumatori di domani. I percorsi proposti gettano le basi necessarie perché ogni ragazzo possa riconoscersi e, allo stesso tempo, essere riconosciuto come soggetto attivo e protagonista, tanto nella sfera individuale quanto in quella sociale. Questo è un passaggio fondamentale perché ciascun adolescente possa passare dalla condizione di consumatore a quella di consumatore consapevole.

Amministrare responsabilmente Informazione

Anche La Lumaca ha partecipato al corso di formazione organizzato da Legacoop Estense rivolto ai Consiglieri di Amministrazione

Anche quest’anno La Lumaca ha partecipato con due dei suoi sette Consiglieri di Amministrazione al corso di formazione organizzato da Legacoop Estense, l’associazione di rappresentanza delle cooperative di Ferrara e Modena che sviluppa servizi e progetti per far nascere e far crescere le imprese, promuovendo la cultura e i valori distintivi della cooperazione e sostenendo, con la propria azione di rappresentanza, il ruolo economico, sociale e civile delle imprese cooperative sul territorio.

Amministrare bene è infatti il primo punto da cui partire per creare valore, sviluppo e miglioramento continuo. Proprio per questo, dopo la partecipazione dello scorso anno di due consiglieri di La Lumaca, anche quest’anno l’impresa ha rinnovato l’iscrizione al corso, che si è svolto in queste settimane, coinvolgendo Giulia Baccolini e Laura Storchi.

Temi importanti come la storia, i principi e i valori della cooperazione; i diritti, doveri e responsabilità degli amministratori; le tipologie e le caratteristiche dei contratti di lavoro; la lettura e l’interpretazione del bilancio d’esercizio, sono alcuni dei temi che sono stati al centro del percorso formativo che ha l’obiettivo di formare amministratori responsabili, consapevoli e preparati, per guidare le imprese nelle importanti scelte che un mercato sempre più competitivo e in evoluzione impone.

Per La Lumaca rinnovare la partecipazione a questo percorso, insieme all'ottenimento della Certificazione di Qualità e all'adozione del Modello 231, significa continuare a percorrere la strada del miglioramento e della responsabilità sociale di impresa, per lo sviluppo un management che sappia affrontare nuove sfide ed opportunità.

Per informazioni:

https://www.legacoopestense.coop

Bene, bravo, Digi e Lode! Campagne

Riparte il progetto del Gruppo Hera per la digitalizzazione: in palio 125.000 € per 50 scuole in Emilia-Romagna, Abruzzo e Marche

Con l’inizio della scuola è ripartita anche la terza edizione di "Digi e Lode", il progetto del Gruppo Hera per la digitalizzazione degli istituti scolastici che quest’anno ha una grande novità: oltre alle scuole del bacino Hera dell’Emilia-Romagna potranno partecipare anche quelle di Marche e Abruzzo.

L'iniziativa ambientale premierà con 125.000 euro le 50 scuole del bacino Hera che dimostreranno di avere i genitori e i cittadini più “smart”, praticamente in palio 2.500 euro per ogni istituto scolastico più attivo.

Il progetto “Digi e Lode”, di cui La Lumaca cura la promozione nelle scuole insieme alla più ampia proposta educativa de "La Grande Macchina del Mondo" del Gruppo Hera, coinvolge le scuole primarie e secondarie di 1° grado pubbliche e paritarie e i clienti dei Comuni emiliano-romagnoli delle provincie di Bologna, Modena, Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini oltre che le scuole primarie e secondarie di 1° grado pubbliche e paritarie dei Comuni nei territori di Pesaro-Urbino, Ancona, L’Aquila, Teramo, Chieti, Pescara.

Grazie a “Digi e lode”, scegliendo di utilizzare uno o più strumenti digitali, messi gratuitamente a disposizione da Hera per i propri clienti di energia elettrica e gas, le famiglie potranno accumulare punti convertibili in contributi economici per le scuole dei propri figli, allo scopo di finanziare progetti di digitalizzazione. Quali sono questi strumenti a vantaggio dell’ambiente e del portafoglio? La Bolletta online, la domiciliazione bancaria, il Rifiutologo, l’Acquologo, l’iscrizione ai servizi online, MyHera, l’app interattiva per la gestione delle utenze, l’autolettura digitale, oltre all’Hera Fast Check Up per capire come si sta utilizzando l’energia e in che modo intervenire per ridurre i propri sprechi.

Il funzionamento "Digi e Lode" è semplice quanto efficace: ogni volta che un cliente attiverà uno di questi servizi digitali Hera donerà in automatico punti che verranno ripartiti tra le scuole del proprio Comune, oppure potrà destinare i punti a una specifica scuola. Per scoprire come partecipare basta andare su www.digielode.gruppohera.it dove un semplice regolamento e comodi tutorial spiegano passo dopo passo come aderire al progetto e far guadagnare punti alla propria scuola per finanziare progetti di digitalizzazione degli istituti scolastici della propria città.

In piena sintonia con il Piano Nazionale Scuola Digitale – che individua proprio nella digitalizzazione un elemento strategico per la formazione dei giovani e lo sviluppo dei territori – Digi e Lode di Hera si basa sulla consapevolezza dei veloci cambiamenti che caratterizzano il mondo d’oggi, nel quale si aprono scenari fino a poco tempo fa impensabili. Ma le competenze e i saperi necessari ad affrontarli possono svilupparsi solo grazie a una serie di strumenti innovativi, di cui dotare – anzitutto – scuole, studenti e insegnanti.

Il progetto “Digi e Lode” nasce da un’idea innovativa che vuole fare crescere e sviluppare le scuole in ambito tecnologico. L’opportunità che il Gruppo Hera mette a disposizione degli studenti diventa così un modo semplice e gratuito per coinvolgere i giovani e le loro famiglie in un percorso virtuoso verso la comunità e la cultura.

Per informazioni:

http://digielode.gruppohera.it

A Modena siamo "Amici per le feste"! Appuntamenti

Prenota la speciale festa di compleanno del tuo bambino alla “Buona Pausa” di Coop Alleanza 3.0

Amici per le feste” è il nuovo servizio dedicato alle feste di compleanno messo a disposizione da Coop Alleanza 3.0 nei centri commerciali modenesi Grandemilia Extracoop di Via Emilia Ovest e I Gelsi di via Vignolese. Uno spazio speciale pensato per far divertire i bambini tra i 4 e i 13 anni con animazioni personalizzate, merende e tanti sorrisi, il tutto per trasformare un compleanno in una festa da ricordare.

L’animazione è solo una delle sorprese di “Amici per le feste”, ci sono infatti le letture animate, i truccabimbi, i giochi con travestimento a tema e i giochi di gruppo, curati dagli animatori specializzati di la lumaca che coinvolgeranno i bambini con proposte e attività pensate in base all’età e al numero dei partecipanti.

Ma “Amici per le feste” è anche una festa per tutti, sia per i bambini che si divertono con gli amici, sia per i genitori che si godono uno spuntino in tranquillità, ma che hanno anche tanti altri vantaggi: inviti personalizzati con le informazioni sulla festa, un buono sconto di 10 € su una spesa oltre a un buono sconto di 10 € valido sull'acquisto di un prodotto dell’area cartoleria, giocattoli, libreria e tecnologia per tutti i genitori che interverranno e un regalo per ogni bambino che parteciperà.

La festa sarà arricchita da nettari di frutta e succhi di frutta bio, bibite prive di caffeina e tante pizze, focacce, patatine, crostate e una speciale torta di compleanno.

Amici per le feste” è un servizio pensato per chi vuole regalare ai propri figli un pomeriggio divertente e ricco di sorprese. Sono tante le soluzioni disponibili per venire incontro alle esigenze di ogni genitore con prezzi che vanno da 8 € a bambino per il solo buffet, sino a 15 € a bambino per il buffet con inclusa l’animazione di 2 ore con truccabimbi, palloncini, letture animate, giochi a squadre e feste con travestimenti.

Le feste hanno luogo nell'area riservata “Buona Pausa Coop” nella fascia oraria tra le 15 e le 19, per prenotare basta rivolgersi al Punto Servizi Coop almeno 15 giorni prima della data prescelta per la festa, compilare i moduli necessari fornendo un numero indicativo d’invitati e di genitori presenti. Ora non resta che prenotare un compleanno davvero speciale insieme agli “Amici per le feste” Coop!

Per informazioni:

Vai al Punto Servizi Coop di Grandemilia Extracoop Via Emilia Ovest a Modena oppure del Centro Commerciale I Gelsi di Via Vignolese a Modena

Ogni bimbo deve essere ascoltato Appuntamenti

Sabato 16 novembre al MoMo di Modena laboratori, teatro e silent book per i diritti dei bambini: prenota l’attività

Sabato 16 novembre al MoMo di Modena, il Centro Multieducativo gestito da La Lumaca, ci sarà un’intera giornata dedicata ai diritti dei bambini.
Partendo dall’Articolo 12 della Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza in cui è riportato che ogni bambino ha diritto di essere ascoltato e di esprimere liberamente le proprie opinioni, è stata creata questa giornata ricca di giochi, esperienze e tanta allegria con tre speciali appuntamenti dedicati ai più piccoli.

Il primo “Scopriamo i confini” è un laboratorio di arte fra sagome, disegni e sovrapposizioni, per riconoscere e scoprire i nostri confini e quelli dell'altro. Il laboratorio grafico-pittorico è per bambini da 1 a 3 anni accompagnati dai genitori e si svolgerà dalle 9.00 alle 12.00.

Il secondo, per bambini da 6 a 13 anni accompagnati da un adulto, si svolgerà dalle 16.00 alle 18.00, ed è intitolato “Sguardi in ascolto”. La finalità e far scoprire come si "ascolta" un libro senza parole immergendosi nel mondo dei silent book e creandone uno personalizzato.

Il terzo “Ascoltami!”, lo speciale spettacolo teatrale, per bambini da 3 a 6 anni accompagnati da un adulto, si svolgerà alle 17.00.

Tutte le attività sono gratuite ma devono essere prenotate chiamando, da martedì 12 novembre, il numero di telefono 059 235320.

Per informazioni sulle attività del Mo.Mo:
Centro infanzia Mo.Mo
P.zza Matteotti 17, Modena
Mail: mo.mo@comune.modena.it
Tel. : 059 235320
www.comune.modena.it/momo
Facebook: Mo.Mo Centro infanzia e teatro

ViviVideo: It's smarter to travel in groups Vivivideo

Il video-animazione dove le formiche ci insegnano ad essere più sostenibili nella vita quotidiana

Vivigulp ottobre 2019 Vivigulp

Vivi Gulp Ottobre 2019

Italia: esempio di economia circolare! Informazione

Per il Rapporto Greenitaly record di investimenti (+21%) e l’occupazione verde supera i 3 milioni di occupati

E se le strisce pedonali si alzassero? Campagne

Una pubblicità progresso in Québec sensibilizza gli automobilisti sull'importanza di proteggere i pedoni

Qual è la città più verde d'Italia? Informazione

La classifica di Ecosistema Urbano 2019 di Legambiente, Ambiente Italia e Il Sole 24 mette Trento prima tra 104 capoluoghi

Come piccole grandi formiche Fai la cosa giusta

Dalla rete tante informazioni su quanto possono insegnarci i più sociali tra gli insetti:

Che cosa è l’etologia?

L'imprinting secondo Konrad Lorenz

La formica che aiuta in reumatologia

La strada invisibile che seguono le formiche

Anche le formiche hanno le toilettes

Scopri le formiche schiaviste e altri fenomeni

Quante formiche ci sono in una foresta?

Piante VS formiche… chi vince?

I ponti viventi delle formiche

ViviSlurp: la ricetta di ottobre 2019 Vivislurp

Torta di noci al cacao, preparazione 20 minuti circa, cottura 50 minuti

Le noci sono piccoli scrigni di benessere: un alimento davvero importante per la nostra salute, una vera e propria miniera di proprietà benefiche. Inserite quotidianamente nella dieta, sono in grado di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo ed il rischio cardiovascolare; esse, inoltre, pare limitino l’insorgenza di alcuni tumori e aiutano a mantenere bassa la pressione del sangue, quindi si caratterizzano come un rimedio naturale importante in caso di ipertensione.

Le noci sono anche un’ottima fonte di proteine, vitamina A, vitamina E, B1, B2, acido folico e fibre e contengono un elevato quantitativo di antiossidanti in grado di tenere sotto controllo i radicali liberi. Esse sono però anche altamente energetico e molto caloriche, poiché contengono elevate quantità di lipidi, ma ne bastano 3 o 4 al giorno per coprire il fabbisogno quotidiano di nutrienti essenziali per la salute.

Botanicamente quello che noi mangiamo è il seme del noce, formato da due cotiledoni detti gherigli. Il frutto è invece detto mallo ed è una drupa carnosa e profumata, ricca di tannino che scurisce rapidamente a contatto con l’aria. I frutti sono usati nella zona di Modena per ottenere il famoso liquore Nocino: la tradizione vuole che per farei il Nocino si usino solo le noci migliori, raccolte senza rovinarne la buccia e senza usare oggetti metallici, nella notte di San Giovanni. Lasciate alla rugiada notturna per l'intera nottata, si mettono poi in infusione il giorno dopo, fino alla vigilia di Ognissanti, cioè la notte del 31 ottobre.

La torta che vi proponiamo è semplicissima da realizzare e non contiene farina.

INGREDIENTI:

Mescolate il burro morbido con lo zucchero, poi aggiungete il cacao e le noci. Aggiungete infine anche le uova e mescolate bene. Imburrate una tortiera apribile dal diametro di 24 cm, disponetevi l’impasto e cuocete in forno a 180° per circa 50 minuti.

L’arte del riciclo in cucina

Quando aprite le noci, cercate di rompere il guscio perfettamente a metà: otterrete un bellissimo materiale da utilizzare per tanti laboratori creativi per i vostri bambini: https://www.greenme.it/

Consigli utili per diminuire l’impatto della tua stampa