A Ferrara dal 17 al 27 agosto il festival di musica di strada che diventa sempre più green, con anche un pizzico di la lumaca

Riparte per la 30esima volta il Ferrara Buskers Festival, la Rassegna Internazionale del Musicista di Strada più grande del mondo e più antica d’Europa.

A fare notizia durante gli 11 giorni della rassegna, oltre alla possibilità di godersi gratuitamente più di 130 spettacoli al giorno realizzati da oltre 1.000 musicisti ed artisti provenienti dall'intero pianeta per circa 2.000 ore di performance live, è il lato green del Festival che ogni anno diventa sempre più attento al proprio impatto ambientale.

Per il settimo anno consecutivo il Ferrara Buskers Festival sposa il Progetto EcoFestival, ideato dal Direttore Organizzativo Luigi Russo, che ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare. In campo, tantissime iniziative per vivere la rassegna in modo green e sostenibile, anche grazie al main sponsor Gruppo Hera

Ferrarabuskers 700

Ferrara Buskers Festival 2017

Sarà protagonista anche la lumaca che sarà presente con i propri informatori ambientali al gazebo Hera in piazza e Trento e Trieste – dalle 21.00 alle 24.00 nei giorni feriali e dalle 18.00 alle 20.00 la domenica – con gadget ed informazioni sulla raccolta differenziata, sull'auto-compostaggio domestico, sul corretto conferimento dell’olio alimentare.

Dal 24 al 27 agosto ci saranno anche i green infobikers di la lumaca che, per Tetra Pak e Almaverde Bio, gireranno il Festival su speciali info-bike a tre ruote per promuovere la raccolta differenziata del contenitore Tetra Pak e distribuire un prodotto Almaverde Bio, da riciclare con carta e cartone una volta consumato il prodotto.

Dal 2011, il Ferrara Buskers Festival si è distinto per le attività ecologiche, ricevendo il Premio EcoFeste2012, la certificazione Iso 20121 e il riconoscimento CulturaInVerde. Attraverso la raccolta differenziata, la riduzione dell’uso della carta e altre iniziative miranti a ridurre il consumo di materiale usa e getta (La Sorgente Urbana, il bicchiere del festival, per esempio)  sono stati risparmiati oltre 67 tonnellate di CO2 corrispondenti a 142 tonnellate equivalenti di petrolio. 

Tra le altre iniziative, l’incremento delle attività di promozione attraverso il web e i social network, limitando, in questo modo, le affissioni di manifesti e l’utilizzo della carta, l’accordo con  iGoOn  per condividere viaggi in auto fino a Ferrara e le città del festival. Non mancherà, inoltre, un punto di ristoro con ampia scelta di piatti vegani, in armonia con la vena ambientalista di tutta la rassegna.

Per informazioni:
http://www.ferrarabuskers.com

Pubblicato il 03 agosto 2017


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D.lgs. 196/2003. Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa sulla Privacy.

Vivishop

La vetrina online dei prodotti “ViviVerde e drizza le antenne”,
per chi mette l’ambiente al centro di ogni scelta.
Idee, spunti e letture verdi per la casa, il lavoro e il tempo libero.