9 album all'attivo e un nuovo singolo dove anche l’ambiente diventa un diritto negato per il quale impegnarsi e lottare. Intervista a Luca Militant, leader del gruppo rap Assalti Frontali


Da oltre venticinque anni Assalti Frontali è sinonimo di rap, di rime dure e pure, poetiche e limpide ma soprattutto mai banali. Tra i primi a importarne i ritmi dagli States e a introdurlo nel Belpaese in italiano, il gruppo degli Assalti Frontali è sempre in prima linea con una grande e incessante attività live e con una musica di strada che parla di realtà in modo forte e vero. Come spiega Luca Militant, il leader del gruppo, il rap è comunicazione, impegno, denuncia di ingiustizie, soprusi e diritti negati.

E purtroppo i temi non mancano, tra manifestazioni di solidarietà, per la pace o per una democrazia più sostanziale. Come in Piazza Indipendenza, che ricorda lo sgombero dell’estate scorsa a due passi dalla stazione Termini di Roma di decine di famiglie straniere private di un’abitazione, ma prima ancora di una dignità, riproponendo il tema delle disuguaglianze tra cittadini e stranieri. Come in Absesto che parla delle morti sul lavoro o nel Rap della Costituzione che cerca in qualche modo di educare e coniugare la propria musica con i diritti alla partecipazione attiva e democratica.

E anche l’ambiente diventa spesso occasione di riflessione per sottolinearne devastazione e diritti negati. Come in Spiaggia Libera, una denuncia sull'abusivismo selvaggio, a partire dalle spiagge di Ostia, che impedisce la libertà di andare in riva al mare e di godere della bellezza che riserva il nostro territorio. Si parla di tanti spazi che sono stati già saccheggiati, portati via in modo "morbido", senza che la maggioranza delle persone si sia resa conto del furto subito. 

Il gruppo propone brani che ruotano sempre attorno allo stesso principio: luce contro buio, rose contro il cemento, bello contro brutto, noi contro loro; un "loro" a cui sono imputabili tutte le storture contro cui bisogna militare. Da quasi 30 anni sempre così, una storia che continua.

Per informazioni:

Pagina Facebook degli Assalti frontali


Pubblicato il 16 aprile 2018


 
Viviverde

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D.lgs. 196/2003. Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto della normativa sulla Privacy.

Vivishop

La vetrina online dei prodotti “ViviVerde e drizza le antenne”,
per chi mette l’ambiente al centro di ogni scelta.
Idee, spunti e letture verdi per la casa, il lavoro e il tempo libero.